You are visiting a website that is not intended for your region

The page or information you have requested is intended for an audience outside the United States. By continuing to browse you confirm that you are a non-US resident requesting access to this page or information.

Switch to the US site

Select Your Country or Region
Invia
Covid-19 & PiCCO

Il monitoraggio emodinamico avanzato per combattere il COVID-19

Scopri come il Prof. Grasso, dell'Ospedale Universitario di Bari in Italia, ha combattuto contro un nuovo virus e una malattia sconosciuta nel mezzo di una delle peggiori epidemie di Corona nel marzo 2020 in Italia.

Argomenti

L'esperienza italiana: un consiglio pratico

Il virus Covid-19 ha conquistato il mondo in poche settimane, sovraffollando gli ospedali e ponendo i medici di terapia intensiva di fronte a una grande sfida. L'Italia è stata colpita abbastanza pesantemente a causa del virus sconosciuto. Fino alla fine di marzo 2020, 31.776 pazienti sono stati ricoverati, di cui 3.981 in terapia intensiva. [1] Dubbi terapeutici e una popolazione anziana hanno portato a un alto tasso di mortalità.  

L'intervista al Prof. Grasso

L'intervista al Prof. Grasso

Combattere un nemico sconosciuto

Il professor Salvatore Grasso, capo del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico Aldo Moro dell'Università di Bari, racconta la sua storia sulla peggiore situazione sanitaria in Italia. 

Guarda il video e scopri cosa ha vissuto in prima persona durante il trattamento di pazienti gravemente malati, in questo periodo, infettati da un virus sconosciuto. Il Prof. Grasso spiega come lui e il suo team hanno gestito la situazione, cosa hanno imparato sul virus e sul trattamento dei pazienti Covid-19, e come la tecnologia PiCCO e i suoi parametri hanno contribuito alla lotta del Professor Grasso contro la pandemia.

Articoli correlati

  • Terapia intensiva

Hemodynamic Management in Sepsis Patients

Everyone is at risk of developing sepsis. Globally, up to 50 million people are affected by sepsis, every year. Every 2.8 seconds, one patient dies from sepsis and associated complications. Often, it can be prevented by vaccination, clean water and hygiene, safe childbirth, and preventing hospital-acquired infections (HAIs). However, sepsis is often underdiagnosed, especially at an early stage where treatments are more successful.

Più informazioni

  • Sala operatoria
  • Terapia intensiva

Comprensione immediata dei dati emodinamici

Gli approfondimenti sull'emodinamica presentano conoscenze preziose per i medici. In sala operatoria, i pazienti sottoposti a chirurgia beneficiano sempre di una stretta supervisione. Una somministrazione perioperatoria ottimale dei fluidi è la chiave per un recupero efficace. In terapia intensiva, la vita di un paziente gravemente malato dipende dalla giusta decisione sul passaggio terapeutico da intraprendere.

Più informazioni

  • Terapia intensiva

Paziente che riceve una ventilazione meccanica: perché il diaframma è importante?

La debolezza del diaframma aumenta significativamente il rischio di difficoltà nello svezzamento, svezzamento prolungato e mortalità ospedaliera, afferma il dr. Ewan Goligher, facendo riferimento a un recente studio condotto sull'argomento.

Più informazioni

  • Sala operatoria
  • Terapia intensiva

Il valore del monitoraggio emodinamico avanzato

Oltre il monitoraggio di base - con parametri emodinamici avanzati. Scopri di più su pressione sanguigna, flusso sanguigno, precarico, postcarico, contrattilità e parametri dell'edema polmonare.

Più informazioni

  • Terapia intensiva

"Without access to an Edi signal you can’t give patients the best possible respiratory care."

Using the electrical activity of the diaphragm (Edi) to evaluate ICU patients’ need for respiratory support is a valuable and often superior complement to standard monitoring parameter, according to senior respiratory consultant Sten Borgström.

Più informazioni

  • Terapia intensiva

ARDS

La sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) è una grave condizione polmonare che causa un basso livello di ossigeno nel sangue. L'incidenza dell'ARDS varia notevolmente.

Più informazioni

Riferimenti

  1. [1] Megna, R. First month of the epidemic caused by COVID-19 in Italy: current status and real-time outbreak development forecast. glob health res policy 5, 43 (2020). https://doi.org/10.1186/s41256-020-00170-3