You are visiting a website that is not intended for your region

The page or information you have requested is intended for an audience outside the United States. By continuing to browse you confirm that you are a non-US resident requesting access to this page or information.

Switch to the US site

Select Your Country or Region
Invia
ARDS tree lung image

Riconoscere e ottimizzare il trattamento della sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS)

L'ARDS è una sindrome che sembra essere sottovalutata, sottotrattata e associata a un tasso di mortalità elevato. L'ARDS è una malattia progressiva con una finestra di trattamento precoce che può essere sfruttata.[1]

La sfida

L'assistenza dei pazienti affetti da ARDS è complicata e associata a ricoveri ospedalieri prolungati e consuma notevoli risorse sanitarie. [2] L' ARDS sembra non essere trattata adeguatamente in termini di utilizzo degli approcci raccomandati per la ventilazione meccanica e l'uso di alcune misure aggiuntive. Questi risultati indicano il potenziale di miglioramento nella gestione dei pazienti affetti da ARDS. [1]

Segni clinici e sintomi dell'ARDS

L'ARDS rimane sottovalutata, con solo il 60,2% dei pazienti riconosciuti dai medici.[1]

Rif. segno clinico [3]; rif. grave [4]

ARDS: la sfida clinica

Per saperne di più su come riconoscere e trattare la
sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS).

Download the ARDS brochure

Le raccomandazioni attuali

American Thoracic Society /European Society of Intensive Care Medicine / Society of Critical Care Medicine
Clinical Practice Guideline:
Mechanical Ventilation in Adult Patients with Acute Respiratory Distress [5],[6].
Trattamento
Raccomandazione
Forza della raccomandazione

Ventilazione meccanica con VT limitati e pressioni inspiratorie

Si raccomanda che i pazienti adulti con ARDS ricevano una ventilazione meccanica con volumi correnti limitati a 4-8ml/kg PBW e pressioni di plateau
inspiratorie <30cm H2O

Forte raccomandazione con affidabilità moderata delle stime
degli effetti

Posizione prona

Si raccomanda di porre i pazienti adulti con ARDS grave in posizione prona per più di 12 ore al giorno

Forte raccomandazione con affidabilità da moderata ad elevata delle stime degli effetti

Ventilazione oscillatoria ad alta frequenza (HFOV)

Si raccomanda di non utilizzare di routine l'HFOV in pazienti con ARDS moderata o grave

Forte raccomandazione con affidabilità da moderata ad elevata delle stime degli effetti

PEEP alta vs PEEP bassa

Si raccomanda che i pazienti adulti con ARDS moderata o grave ricevano livelli di PEEP più elevati piuttosto che ridotti

Raccomandazione condizionale con affidabilità moderata delle stime degli effetti

Manovre di reclutamento (RM)

Si raccomanda che i pazienti adulti con ARDS ricevano RM

Raccomandazione condizionale con affidabilità moderata delle stime degli effetti

Ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO)

Ulteriori evidenze sono necessarie per formulare una raccomandazione definitiva pro o contro l'ECMO in pazienti con ARDS grave

Si raccomanda una ricerca continua che misuri gli esiti clinici di pazienti affetti da ARDS grave sottoposti a ECMO

Download the ARDS Treatment Guide

L'importanza di conoscere lo stato volemico

Ogni giorno, in terapia intensiva, i medici devono affrontare questo dilemma terapeutico per il paziente con insufficienza circolatoria e insufficienza polmonare. Devo optare per la somministrazione di fluidi?

In caso di ARDS grave associata a shock, è stato suggerito di prendere in considerazione l'uso di dispositivi di monitoraggio avanzati in una fase preliminare per aiutare a definire un approccio terapeutico logico.

 

Rif. 7

L'obiettivo della ventilazione

"L'obiettivo della ventilazione meccanica nei pazienti con ARDS è mantenere lo scambio gassoso
evitando al contempo l'insorgere di complicanze quali: lesioni
polmonari indotte dalla ventilazione (VILI), polmonite associata al ventilatore (VAP) o disfunzione del diaframma indotta
dalla ventilazione (VIDD)".[5]

vedere i riferimenti [5], [8], [9]

Advanced hemodynamic Monitoring

Diagnosi dell'edema polmonare al letto del paziente

L'ARDS è caratterizzata da edema polmonare, accumulo di fluido nell'interstizio del tessuto polmonare e/o negli alveoli. Questo causa una compromissione dello scambio gassoso e può anche provocare insufficienza polmonare. La quantità di edema polmonare può essere facilmente quantificata al letto del paziente misurando l'indice di acqua polmonare extravascolare (ELWI). La prossima domanda importante è: a cosa è dovuto l'edema polmonare? L'indice di permeabilità vascolare polmonare (PVPI) consente una diagnosi differenziale. Nell'edema polmonare cardiogeno, si ricerca un equilibrio dei fluidi negativo, mentre nei casi di edema polmonare permeabile il trattamento della causa dell'infiammazione ha la priorità.

Per saperne di più sui parametri emodinamici

Cardiohelp System

ECMO per ARDS

L'ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO) per scompenso respiratorio acuto grave è stata proposta più di 40 anni fa. [10]   Da quel momento i miglioramenti tecnologici hanno reso l'ECMO più sicuro e facile da usare, consentendo un uso più diffuso nello scompenso respiratorio acuto.[11] L'ECMO V-V è diventato il trattamento di scelta per pazienti con scompenso cardiaco refrattario alla ventilazione meccanica ottimale e a trattamenti medici convenzionali. [12] 

Per saperne di più sulle opzioni di ECMO

Ossigenazione extracorporea a membrana
per sindrome da distress respiratorio acuto grave < br/> Lo studio EOLIA

L'efficacia dell'ossigenazione extracorporea a membrana veno-venosa (ECMO) in pazienti con sindrome da distress respiratorio  acuto (ARDS) grave rimane controversa. [13] Lo studio EOLIA è stato progettato per determinare l'effetto dell'avvio precoce dell'ECMO in pazienti con le forme più gravi di ARDS. [0]

ECLS (ECMO) therapy in ICU for adult patients with ARDS

ECMO precoce

 
35% di mortalità
(44/124)
ECLS (ECMO) therapy in ICU for adult patients with ARDS

249 pazienti

 
124 hanno ricevuto immediatamente vvv-ECMO e
125 hanno continuato il trattamento convenzionale
ECLS (ECMO) therapy in ICU for adult patients with ARDS

Ventilazione convenzionale*

 
46% mortalità
(57/125)

* con ECMO rescue se necessario

Pubblicato in: Combes et al, New England Journal of Medicine 2018; 378:

L'efficacia dell'ossigenazione extracorporea a membrana veno-venosa (vv-ECMO) nei pazienti con sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) grave rimane controversa. Lo studio EOLIA è stato progettato per determinare l'effetto dell'avvio precoce dell'ECMO nei pazienti con le forme più gravi di ARDS.

Supporto vitale extracorporeo

La nostra vasta gamma di prodotti esclusivi per il supporto vitale extracorporeo (ECLS), o ossigenazione extracorporea a membrana (ECMO), a breve o lungo termine, offre una selezione di dispositivi e materiali di consumo per il supporto extracorporeo di cuore e/o polmoni come pompe centrifughe, ossigenatori, unità di riscaldamento, set di tubi, cateteri e cannule.

Per saperne di più Supporto vitale extracorporeo

Monitoraggio avanzato

Sistemi di monitoraggio e prodotti monouso orientati alla pratica utilizzati per diagnosi e trattamento di pazienti gravemente malati.

Per saperne di più Monitoraggio avanzato

Ventilazione meccanica

Ventilatori per la terapia intensiva facili da usare con strumenti che contribuiscono a ridurre le complicazioni e a facilitare lo svezzamento precoce durante la ventilazione invasiva e non invasiva; dalla terapia intensiva al reparto di media intensità di cura; e per tutte le categorie di pazienti.

Per saperne di più Ventilazione meccanica

Riferimenti

  1. Bellani G, Laffey JG, Pham T, et al. LUNG SAFE Investigators; ESICM Trials Group. Epidemiology, Patterns of Care, and Mor­tality for Patients With Acute Respiratory Distress Syndrome in Intensive Care Units in 50 Countries. JAMA. 2016 Feb 23;315(8):788- 800.

  2. Bice T, Cox CE, Carson SS. Cost and health care utilization in ARDS--different from other critical illness? Semin Respir Crit Care Med. 2013 Aug;34(4):529-36.

  3. Health Topic "ARDS" on National Heart, Lung, and Blood Institute

  4. ARDS Definition Task Force, Ranieri VM, Rubenfeld GD, Thompson BT, Ferguson, et al. Acute respiratory distress syndrome: the Berlin Definition. JAMA. 2012 Jun

  5. Fan E, Brodie D, Slutsky AS. Acute Respiratory Distress Syndrome: Advances in Diagnosis and Treatment. JAMA. 2018 Feb 20;319(7):698-710.

  6. Fan E, Del Sorbo L, Goligher EC, et al. American Thoracic Society, European Society of Intensive Care Medicine, and Society of Critical Care Medicine. An Official American Thoracic Society/European Society of Intensive Care Medicine/Society of Critical Care Medicine Clinical Practice Guideline: Mechanical Ventilation in Adult Patients with Acute Respiratory Distress Syndrome. Am J Respir Crit Care Med. 2017 May 1;195(9):1253-1263.

  7. Teboul, JL., Saugel, B., Cecconi, M. et al. Intensive Care Med (2016) 42: 1350. hps://doi.org/10.1007/s00134-016-4375-7

  8. Amato MB, Meade MO, Slutsky AS, et al. Driving pressure and survival in the acute respiratory distress syndrome. N Engl J Med.2015 Feb 19;372(8):747-55.

  9. Yoshida T,Fujino Y, Amato MB, Kavanagh BP. Fifty Years of Research in ARDS. Spontaneous Breathing during Mechanical Ventilation Risks, Mechanisms, and Management. Am J Respir Crit Care Med Vol 195, Iss 8, pp 985–992, Apr 15, 2017.

  10. Ventetuolo CE, Muratore CS. Extracorporeal life support in critically ill adults. Am J Respir Crit Care Med. 2014;190(5):497–508.

  11. Toshiyuki Aokage, Kenneth Palmér, Shingo Ichiba and Shinhiro Takeda; Extracorporeal membrane oxygenation for acute respiratory distress syndrome; Journal of Intensive Care20153:17

  12. MacCallum NS1, Evans TW.; Epidemiology of acute lung injury. Curr Opin Crit Care. 2005 Feb;11(1):43-9.

  13. Extracorporeal Membrane Oxygenation for Severe Acute Respiratory Distress Syndrome